RICETTE

L'olio extravergine di oliva è uno dei pochissimi ingredienti che non manca mai nelle cucine italiane ed è un prodotto estremamente versatile. Viene impiegato sia a crudo, per condire insalate, frutta, verdure cotte e crude, sia per la preparazione e la cottura dei cibi. In particolare per condire, insaporire e valorizzare tantissimi tipi di pietanze differenti, come pasta, riso e cereali, pietanze di carne e pesce, salse (come ad esempio la maionese), sughi, pesti ed emulsioni, ma è ottimo anche per la preparazione di moltissimi dolci.

L'olio extravergine di oliva non è solo l'ingrediente più sano e adatto per condire le pietanze; è ottimo anche per friggere, a patto che si rispetti la giusta temperatura, che non deve mai superare il punto di fumo, momento in cui il grasso dell'olio inizia a decomporsi e a deteriorarsi, rilasciando un fumo maleodorante e sostanze tossiche per l'organismo. L'olio extravergine di oliva, a differenza degli altri olii, se usato correttamente, può essere usato anche più volte per la frittura dei cibi.

Questo tipo di olio è anche un ottimo conservante naturale, proprio come il peperoncino, il sale, lo zucchero e le tecniche di affumicatura. Per conservare i cibi a lungo infatti, basta sistemarli in un contenitore pulito e asciutto, coprirli completamente d'olio e chiudere il tappo ermeticamente, come avviene per tutte le conserve sott'olio della tradizione italiana.

Olive Schiacciate

Prendete delle olive ancora verdi, ma mature al punto giusto per la produzione dell’olio, e con l’aiuto di un sasso abbastanza grosso e pensante (grosso quanto un mortaio di legno) ammaccate le olive in modo da privarle del nocciolo. Quando saranno tutte denocciolate, immergetele tutte completamente in un capiente recipienti colmo di acqua corrente. Inizierà così il periodo di addolcimento delle stesse.

Fatto ciò, ricordatevi di sostituire l’acqua in cui le olive sono immerse ogni 4 giorni per un periodo lungo 3 settimane in tutto. Se trascorso questo tempo le olive non saranno del tutto dolci, effettuate un altro cambio di acqua finale. Terminato questo processo, lavatele bene sotto l’acqua corrente e spremetele energicamente di modo che perdano l’acqua in eccesso (con l’aiuto di un piccolo torchio oppure con le vostre stesse mani).

Ora, condite le olive schiacciate alla calabrese con un peperoncino rosso piccante di Calabria, tagliato a pezzetti, origano, aglio sminuzzato e 42 grammi di sale per ogni chilo di olive schiacciate. Amalgamate bene tutti gli ingredienti tra loro e unitevi un filo di olio di oliva, e ponete le olive in vasetti di vetro, avendo cura di ricoprire tutte le olive, interamente, con olio di oliva. Mettete sulle olive dei dischetti di plastica sulle olive – appositi per conserve – per far sì che esso funga da peso e che le olive rimangano tutte immerse nell’olio e tappate i vasetti di vetro. Conservate i vasetti in un posto buio e iniziate a consumarli dopo 45 giorni dalla loro preparazione.

Vi ricordo che le olive schiacciate alla calabrese si conservano per un intero anno.

  • La Bruschetta olio e origano

    La Bruschetta olio e origano

    La bruschetta è pensata per quanti desiderano servire un antipasto veloce prima di cena, ideale per chi vuole portare in tavola una portata semplice ma sempre apprezzata: la bruschetta classica all'olio, insaporita con una manciata di origano fresco. Non serve di certo un maestro dell'alta cucina per realizzare queste bruschette olio e origano, ma per chi è alle primissime armi in cucina, questa ricetta è davvero facile e veloce: in 5 minuti servirete il vostro antipasto, sano e genuino. Consigliamo di utilizzare Olio extra vergine di oliva: la qualità dell'olio fa la differenza.

    Ingredienti: • pane casereccio • Aglio: 1 spicchio • Olio: quanto basta • Origano: quanto basta • Sale: quanto basta

    Preparazione
    Preriscaldate il forno, tagliate 4 fette di pane casareccio e infornate fino a quando non saranno ben colorate e croccanti. Passatele con lo spicchio di aglio, molto leggermente per non coprire troppo i sapori.
    Disponete le bruschette in un piatto e bagnate con abbondante olio extra vergine di oliva, salate e insaporite con una spolverata di origano. Servite ben calde.
    Un consiglio è quello di preparare un antipasto colorato aggiungendo alla portata anche una versione al pomodoro in modo da servire un antipasto ricco e bello anche da vedere, alternando una bruschetta con olio e origano e una con pomodoro. Buon appetito.

  • Zuppa di legumi e cereali

    Ingredienti: • Carote: due • Sedano: due coste • Cipolle: una • Aglio: uno spicchio • Olio di oliva extravergine: 3 cucchiai • Parmigiano Reggiano: 2 croste (facoltativo) • Brodo vegetale: 1 lt • Patate medie: 2 • Rosmarino: 1 rametto • Timo: 1 rametto • Alloro: 1 rametto • Salvia: 1 rametto • Pomodori: 200 g • Fagioli borlotti, cannellini, lenticchie, piselli e cereali per un totale di 500 g

    Preparazione
    Mettete in ammollo i cereali in acqua fredda la sera prima. Il giorno seguente scolateli per bene, poi preparate un trito con cipolla, aglio, sedano e carote. Mettete a soffriggere il trito nei tre cucchiai di olio, quindi aggiungete i cereali e i legumi scolati, mescolate per un minuto e poi coprite con il brodo vegetale.
    Unite quindi anche i pomodori, precedentemente spellati e tagliati a cubetti. Grattate le croste di formaggio e aggiungetele in tegame (facoltativo).
    A questo punto unite anche il mazzetto di erbe aromatiche, che potrete fermare legandolo al manico della pentola in modo che non si sparpaglino nella zuppa e potrete eliminare agevolmente una volta cotta. Portate lentamente a bollore la zuppa, aggiustate di sale e poi coprite il tegame con un coperchio: fate cuocere lentamente per almeno un'ora, aggiungendo, se necessario, altro brodo vegetale affinché la zuppa rimanga con la giusta quantità di liquido. Mezz'ora prima della fine della cottura, aggiungete le patate sbucciate e tagliate a piccoli cubetti. A cottura ultimata, eliminate il mazzetto aromatico, aggiustate eventualmente di sale, aggiungete un filo di olio evo e servite in ciotole o fondine e... Buon appetito.

  • Biscotti all'olio d'oliva

    Ingredienti per 35/40 biscotti: • Farina tipo "00": 280 gr piu' quanto basta per la spianatoia • Olio di oliva leggero e fruttato: 50 ml • Zucchero: 100 gr • Uova medie: 2 piu' 1 tuorlo • Vanillina: 1 bustina (o 1/2 bacca di vaniglia) • Lievito in polvere per dolci: 10 gr • Sale: 1 grosso pizzico • Limoni: la scorza grattugiata di 1

    Preparazione
    Mettete le uova sgusciate dentro ad una ciotola e sbattetele con lo zucchero per un minuto quindi, continuando a sbattere, aggiungete l'olio extravergine e gli aromi ( vaniglia e limone). Setacciate in una ciotola la farina e il lievito, aggiungete il sale, unite al composto di uova e zucchero e cominciate ad impastare: quando avrete amalgamato tutti gli ingredienti ed ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e ponetelo a riposare in frigo per almeno mezz'ora.
    Trascorso il tempo indicato, stendete l'impasto su una spianatoia infarinata fino ad arrivare allo spessore di mezzo centimetro, quindi ricavate delle sagome tonde del diametro di 5 cm che adagerete su di una teglia foderata di carta forno e farete cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15 minuti. Una volta cotti, estraete i biscotti dal forno, lasciateli raffreddare completamente e poi conservateli in una scatola di latta con il coperchio o in un contenitore a chiusura ermetica e... Buon appetito